Attività di terza missione

 

Le Oasi palustri ravennati, un paesaggio instabile e minacciato

Quadro
Public Engagement
Categoria
Incontro pubblico
Data
Venerdì 23 novembre 2018
Fino a
Venerdì 23 novembre 2018
Partecipanti
Descrizione

TITOLO DELL'INTERVENTO: Processi e funzioni delle zone umide: opportunità per la riqualificazione del territorio

 

RIASSUNTO DELL'INTERVENTO - Le zone umide sono componenti costitutive del paesaggio planiziale che risultano in larga misura dalle caratteristiche del reticolo idrografico  e dalla topografia. Per secoli  questi ecosistemi sono stati percepiti  come ambienti ostili, di qualità scadente e causa di malattie, e sono stati oggetto di importanti bonifiche, anche per recuperare  aree da destinare all’agricoltura. Solo recentemente sono state rivalutate per le funzioni ecologiche che possono svolgere a beneficio della qualità ambientale.

In questa nota, i processi biogeochimici e le funzioni ecologiche ad essi associate che avvengono nelle zone umide sono analizzati con particolare riferimento 1) alle relazioni tra processi e biodiversità, in relazione anche alla conservazione di specie di interesse commerciale; 2) al ruolo che le zone umide svolgono nel ciclo idrologico; 3) alle interazioni tra macrofite e popolamenti microbici che sono alla base di funzioni di regolazione dei processi biogeochimici  e 4) agli scambi tra sistema terrestre, zone umide e atmosfera.

Aspetti di natura generale sono integrati con risultati delle ricerche svolte in zone umide situate nella pianura alluvionale e nel delta del Po. Tra i vari processi sono considerati a) fissazione e ritenzione del carbonio nelle biomasse vegetali, b) ossigenazione di acque e sedimenti operata dalle macrofite c) effetti dei gradienti di ossigeno sull’accoppiamento dei processi di nitrificazione e denitrificazione che possono contrastare l’inquinamento da nitrati.

I risultati di queste ricerche indicano come l’interazione e l’integrazione di questi processi sono alla base di servizi di regolazione che sono influenti sulle trasformazioni di sostanza organica, nutrienti ed inquinanti e, in definitiva, contribuiscono al miglioramento della qualità ambientale e dello stato di salute del territorio di pianura. Gestione, riqualificazione costruzione ex novo di zone umide nel paesaggio agricolo di pianura sono infine discusse non solo per il loro interesse ecologico, ma anche come mezzo per la riqualificazione e la valorizzazione del territorio a beneficio di settori economici rilevanti (agro-alimentare, turistico).

Impatto
circa 100 persone
Budget
nessuno
Ultimo aggiornamento: 08/01/2019 08:06
Campusnet SCVSA   |   Versione Mobile
Non cliccare qui!