Attività di terza missione

 

Da scarti del sistema agricoli a risorse: approcci sostenibili e integrati per la loro valorizzazione energetica ed economica

Quadro
Public Engagement
Categoria
Incontro pubblico
Data
Martedì 22 maggio 2018
Fino a
Martedì 22 maggio 2018
Partecipanti
Descrizione

L'agricoltura moderna non può più permettersi di sprecare risorse ed energia. I residui delle colture e delle lavorazioni non sono rifiuti, eppure li trattiamo come se lo fossero. Essi contengono infatti materia organica, energia e carbonio sequestrato, ampiamente riutilizzabili nell'ottica della economica circolare. Dalle biomasse residue si possono ricavare sostanze utili anche ad alto valore aggiunto, e possono derivare valide fonti di nutrimento per alcune categorie di esseri viventi tra i quali insetti dotati di una elevata capacità di degradare grandi quantità di materia organica in tempi relativamente brevi. La biomassa residua e non più sfruttabile può essere infine sottoposta a pirolisi, un processo di decomposizione termica a 400-600°C in presenza di una quantità limitata di ossigeno. La pirolisi oltre a permettere un recupero a fini energetici permette di ottenere ammendanti impiegabili a fini agronomici, soprattutto il biochar, che sequestra il carbonio in forma stabile limitando le emissioni in atmosfera dei gas serra. La nascita dei progetti SCOOTER, SCARABEO, FLAMBE, PARMORIZZAZIONE e PROZOO, finanziati dalla Regione Emilia-Romagna (Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020), è stata motivata dalla necessità di valorizzare e recuperare tutti i residui derivanti dalla filiera agro-alimentare, ma anche altri scarti organici, in modo innovativo e sostenibile nell'ottica di un'economia sempre più circolare.

Impatto
50 persone, funzionari della Regione Emilia Romagna
Ultimo aggiornamento: 24/05/2018 21:21
Campusnet SCVSA   |   Versione Mobile
Non cliccare qui!